Local SEO e Google My Business

Local SEO e Google My Business per i Professionisti dell'Edilizia
Local SEO e Google My Business

Introduzione

Sei mai andato in un ristorante, controllando che fosse aperto, e invece una volta giunto sul posto l’hai trovato chiuso?

Oppure di chiamare un certo numero trovato on-line e scoprire che era inesistente?

Questo perché moltissimi titolari di Attività su strada (fino al 53%) ancora nel 2021 non hanno avuto la premura di compilare le loro schede su portali come Google My Business (da adesso GMB).

E quanti potenziali clienti perdono? Un numero importante, fino al 60%, perché gli utenti che cercano un certo servizio si rivolgono alle Attività che invece sono iscritte ed hanno inserito correttamente tutti i dati di contatto.

Google My Business

La rivendicazione e l’ottimizzazione della tua scheda su Google My Business (GMB) è la cosa più importante -e gratuita- che puoi fare per consolidare la tua strategia di Local SEO.

Ti basterà seguire le istruzioni dello stesso portale.

GMB è uno strumento potentissimo, gratuito e di facile utilizzo, che permette alle Aziende di gestire la propria presenza online su Google, incluso Google Maps.

Per renderti più facile il processo di iscrizione/modifica della tua scheda su GMB, l’abbiamo diviso in passaggi.

1) Per prima cosa dovrai inserire il nome della tua Attività. Potrai creare una nuova Attività o reclamare un’Attività esistente. In questa fase, NON dovrai inserire nessuna parola chiave, ma semplicemente il nome della tua attività. Ad esempio, se sei il titolare di una ditta di demolizioni che si chiama Serena 2000 srl, nel nome dell’Attività dovrai inserire solo Serena 2000 srl.

2) Poi dovrai inserire l’indirizzo della tua sede. Qui le cose potrebbero complicarsi, perché potresti avere più uffici. Il nostro consiglio, in tutti i casi in cui sei in dubbio, è quello di utilizzare l’indirizzo di un ufficio fisico – o della cd sede legale – più vicino all’area principale in cui vuoi attirare clienti.
Per Google è importante che l’ufficio sia “dotato di personale durante l’orario lavorativo“, quindi non inserire indirizzi di magazzini e locali dove non c’è personale.
Noterai anche una casella, “Fornisco beni e servizi ai miei clienti”, e nel caso del comparto dell’edilizia ti consigliamo di spuntarla.

3) Inserisci la tua posizione. Questa schermata ti mostrerà una mappa con un segnaposto rosso, e dovrai trascinarlo e spostarlo per individuare la posizione esatta della tua sede.

4) Poi dovrai scegliere una categoria. Di cosa ti occupi? A questo punto non dovrai ancora inserire l’elenco di tutti i servizi che offri, e potrai scegliere una sola categoria principale. Sarà lo stesso Google a consigliarti, perché quando inizi a digitare nel campo della categoria sarà lui a suggeriti alcune categorie pertinenti. Seleziona la categoria che ti sembra più adatta e premi “Avanti“. Se proprio non sei sicuro di quale categoria scegliere, ti consigliamo di… guardare i tuoi concorrenti! Non stiamo scherzando: apri un’altra pagina del tuo browser e cerca “idraulico [nome città]” su Google Map. In questo modo potrai capire come si sono posizionati i tuoi competitor e fare lo stesso, senza paura di sbagliare.

5) Inserisci il numero di telefono e l’indirizzo del tuo sito Web. Hai un Sito Web, vero? Se non hai ancora un sito web, oppure il tuo sito ha più di cinque anni, possiamo realizzartelo noi: richiedi subito una consulenza gratuita di 30 minuti.

6) Benissimo. Sei arrivato alla cosiddetta “Verifica della tua scheda”. Ossia, prima che la tua scheda GMB sia pubblicata, dovrai verificarla tramite telefono o email. E’ semplicissimo, e ti basterà seguire le istruzioni di Google.
Perché dovresti verificare la tua scheda su GMB? Perché solo quando sarai un utente verificato potrai cominciare ad ottimizzare il tuo profilo.

7) Come si ottimizza il tuo profilo su GMB

Semplicemente:

  • aggiungendo più categorie legate ai tuoi servizi specifici
  • caricando delle immagini – possiamo occuparci anche di questo, cioè di realizzare ed ottimizzare per il web delle immagini professionali.
  • inserendo gli orari di apertura (e i giorni);
  • elencando i singoli servizi offerti
  • aggiungendo ulteriori numeri di telefono di contatto

Per quanto riguarda Google My Business (GMB) ci pare sia tutto.

Conclusioni

In questo articolo ti abbiamo spiegato come, passo dopo passo, puoi rivendicare o creare la tua Scheda su Google My Business, un potente strumento per la tua Attività Locale.

Se hai dubbi o curiosità non esitare a contattarci compilando il Form che trovi in questa pagina.

Buona navigazione sul nostro portale.

Condividi:

More Posts

Invia un messaggio

Compila il form per avere maggiori informazioni sui nostri servizi digitali. Ti risponderemo quanto prima